Azienda

25 gennaio 2019

La fretta nella scelta dei collaboratori

Qualunque scelta fatta all’interno del contesto aziendale che non sia frutto di un di una visione chiara dell’insieme corre il rischio di essere dettata dalle emozioni del momento.

18 gennaio 2019

È possibile per un’azienda delegare i propri processi comunicativi?

Escludendo canali quali televisione, radio e giornali, inaccessibili alle piccole aziende, per molti anni l’unica tecnologia con la quale confrontarsi era la stampa tipografica ed il tipografo unico intermediario.

15 gennaio 2019

Lo sviluppo armonico dell’azienda

Possiamo immaginare l’Azienda come un individuo, come una persona. Una persona ha un corpo fisico, dei pensieri, delle emozioni; si muove in uno spazio fisico ed entra costantemente in relazione con se stesso e con l’ambiente che, a più livelli, lo circonda.

7 marzo 2018

Il leader e le emozioni

Per molti imprenditori l’impresa rappresenta molto di più che una questione economica, essa rappresenta quasi un’estensione di sé, un luogo sicuro tra realtà interna e realtà esterna dove poter mettere in scena le proprie fantasie e padroneggiare le proprie angosce.

14 febbraio 2018

L’organizzazione schizoide

Frequentemente questo tipo di organizzazione è interessata da battaglie politiche in quanto i manager del secondo livello gerarchico vedono, nella natura schiva del leader, un’opportunità per perseguire i propri interessi.

14 febbraio 2018

L’organizzazione depressiva

Questo tipo di organizzazione è caratterizzata da inattività, mancanza di fiducia ed un atteggiamento estremamente conservatore.
Si tratta di aziende generalmente ben consolidate che operano in mercati maturi e molto stabili sia rispetto alle tecnologie che rispetto alla domanda e alla concorrenza.

3 febbraio 2018

L’organizzazione isterica

Le aziende isteriche sono iperattive ed impulsive. Il loro atteggiamento temerario le spinge ad avvicinarsi a progetti, mercati ed investimenti in maniera sconnessa e rischiosa.

3 febbraio 2018

L’organizzazione ossessiva

La ritualità caratterizza l’organizzazione ossessiva che, rispetto all’importanza che dà ai controlli formali e ai sistemi informativi, è molto simile all’azienda paranoide. La differenza sostanziale è che nell’organizzazione ossessiva…

23 gennaio 2018

L’organizzazione paranoide

L’organizzazione paranoide è fortemente influenzata dalla diffidenza del manager che si traduce in un’enfasi sui sistemi informativi e di controllo. Il manager è costantemente impegnato ad esplorare l’ambiente esterno e a monitorare i processi interni certo di scovare minacce da concorrenti e clienti e dagli stessi dipendenti.

15 gennaio 2018

L’azienda è un individuo

Non tutte le organizzazioni sono nevrotiche per il solo fatto di accogliere manager nevrotici. L’attenzione va orientata a quelle organizzazioni “malate” che presentano scarso rendimento, nelle quali la gran parte del potere decisionale è accentrato nelle mani di un solo o di pochissimi manager di livello alto.

6 gennaio 2018
software-inutile

Il software inutile

Accade sovente che un imprenditore avverta la sensazione che qualcosa potrebbe andare meglio, che il potenziale della sua azienda non sia ancora espresso appieno.

A fronte di questa sensazione si mobilita il desidero di migliorare, di ottimizzare. Questa ricerca di miglioramento si concretizza molto spesso nell’adozione di un nuovo software, certe volte in sostituzione ad uno già in uso in azienda.

6 gennaio 2018
muro-invisibile

Il muro invisibile

Ci sono momenti in cui ti trovi nell’evidenza di potere/dovere fare un’azione eppure un muro invisibile si frappone tra te e quell’azione. Tutte le valutazioni lasciano pensare che nulla possa impedire la tua azione, razionalmente è alla tua portata e ne hai constatato l’assoluta giustezza/desiderabilità. Eppure sei incapace di agire…

14 dicembre 2017
Cultura organizzativa

Culture organizzative nevrotiche

Le fantasie intrapsichiche dei personaggi chiave di una organizzazione sono uno dei principali fattori che influiscono sul loro comportamento nevrotico e che questi a loro volta danno origine a fantasie comuni capaci di permeare tutti i livelli funzionali determinando, di fatto, una cultura organizzativa compromessa da questo stile dominante.

7 settembre 2017
Psiconalisi-organizzativa-counseling-aziendale

Verso una psicoanalisi delle organizzazioni

Le tematiche relative alla psicologia dei gruppi e dei gruppi di lavoro emergono come argomento di grande interesse sin dagli albori della psicologia.

Nel 1921 Freud, in Psicologia delle masse e analisi dell’Io, individua i processi di identificazione quali elementi chiave della natura dei legami che uniscono i membri di un gruppo sociale al loro capo. L’amore sublimato è per Freud uno dei due fondamenti del sociale; la seconda forza è la coercizione violenta.